Le Rose, quali scegliere

Le rose sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e forme. Se vi piacciono le rose, è possibile trovare la rosa perfetta per voi, per crescerla ed ammirarla nel tempo e lasciarla in eredità ai vostri figli e nipoti.

Facciamo un poco di chiarezza.

Ibridi di tea

Sono rose che hanno un portamento arbustivo, eretto e cespuglioso, molto ramificato, con foglie spesso lucide e di colore intenso. I fiori sono doppi, solitari e di grandi dimensioni con la classica forma allungata tipica delle rose moderne. Spesso sono situati all’apice di lunghi getti e vivacizzati da innumerevoli gradazioni di colore differente, che vanno dalle tonalità pastello del rosa e del lilla fino al bianco, al rosso e al giallo più saturo. Gli ibridi di Tea hanno una fioritura molto appariscente e duratura che, se la temperatura lo permette, può iniziare in primavera e, ad intervalli, proseguire fino quasi ai primi geli invernali. Addirittura, nelle regioni a clima più mite queste rose possono fiorire ininterrottamente per tutto l’anno. In giardino si prestano bene ad essere collocate in un’aiuola assieme a piante erbacee, oppure come elemento isolato in un prato o per far risaltare un particolare angolo del giardino.

Floribunde 

La rosa floribunda nasce nei primi del novecento dall’unione tra ibridi di Tea e di Polyanthe. Dopo gli ibridi di Tea, le rose floribunda sono quelle maggiormente presenti nei giardini e le più vendute nei vivai e negozi specializzati. Sono piante rifiorenti, molto ramificate che presentano fiori numerosi che si raggruppano e formano dei grandi mazzi, in genere hanno dimensioni medie ma, in alcuni casi, possono superare il metro di altezza. Essendo piante piuttosto basse e molto rifiorenti, sono utilizzare soprattutto per creare siepi, aiuole, decorare bordi di strade ecc. Non è particolarmente difficile da coltivare e ne esistono varietà piccolissime molto adatte da coltivare in vaso o in piccoli spazi di balconi o terrazzi. 

Grandiflora 

Piuttosto generico come nome, si riferisce alle varietà che portano fiori molto grandi ed eleganti.

 

  • Polyantha 

Le rose polyantha derivano da un incrocio con la rosa multiflora. Sono arbusti nani che producono moltissimi fiori, da qui il loro nome. I fiori sono grandi circa 5 cm e fioriscono tra maggio e giugno riuniti in grandi corimbi, per poi rifiorire a settembre.. Quanto alla colorazione, essa varia dal giallo chiaro all’arancio. I fusti sono sottili, hanno foglie verde scuro, formate da 7-9 foglioline ovate; hanno un diametro e un’altezza di circa 60 cm. Poiché formano cespugli di altezza contenuta,vengono impiegate per creare siepi, decorare bordi di strade, parchi ed essere coltivate anche in vaso. Poiché, come tutte le rose, non sopportano il ristagno d’acqua. Bisogna curare con particolare attenzione il drenaggio, specie nella coltivazione in vaso, stratificando ghiaia di granulometria differente: grossa sul fondo, media nello strato centrale e fine in superficie. Le rose Polyantha vanno potate più volte durante l’anno: a fine inverno, dopo la prima fioritura di maggio e dopo le fioriture successive fino all’autunno.

The Fairy. Pregiata e molto apprezzata per la sua fioritura compatta ed il delicato colore. A fioritura continua e dalla corolla a pom pom, si presta alla coltivazione in vaso.

Old garden 

 Queste rose storiche in genere fioriscono solo una volta nella tarda primavera per alcune settimane. Sono anche indicate come  rose d’epoca, cimelio, o rose antiche.

Golden Celebration è una delle rose inglesi dai fiori più grandi, di forma perfetta, a coppa e di colore giallo intenso. Può essere coltivata indistintamente come pianta da siepe di media altezza o come meraviglioso rampicante. In entrambi i casi mantiene intatte le caratteristiche che l’hanno resa meritatamente popolare in tutto il mondo: ottima crescita e fogliame fitto, grandi foglie e di un bel verde lucido, poche spine e buona resistenza alle malattie. La rifiorenza è molto generosa con fiori, di profumo forte e intenso, che sbocciano numerosi in mazzi penduli. Questa rosa ha vinto i riconoscimenti come miglior arbusto e varietà più profumata in occasione del Rose Awards Day alla R.N.R.S. nel 2000.

David Austin

  •  A partire dal 1963,  il vivaista britannico David Austin ottenne  corolle belle, piene di petali, riccamente profumate. Dalla combinazione di rose antiche e moderne, ha reato delle bellissime rose romantiche da giardino shabby.

Abraham Darby™. Arbusto di bella forma, armonioso e ricco di scure e lucide foglie, è di fioritura precoce, essendo una tre le prime rose del giardino a coprirsi di fiori. In seguito ripete instancabilmente le sue fioriture fino all’autunno inoltrato. Le corolle sono grandi, a coppa profonda e in varie sfumature di rosa, albicocca e giallo con un profumo molto intenso, speziato e fruttato. Si tratta di un rosaio eccellente e vigoroso, capace di essere coltivato come grande arbusto o, nei nostri climi temperati, come rampicante di crescita media (2/3 metri), con il vantaggio di una rifiorenza non comune per questo genere di rose.

 

  •  Miniature 

Questi piccoli rosai sono vivaci e carini, ideali per piccoli spazi.

Top Meillandina®. Ideale per terrazzi, davanzali e piccoli giardini, la Meillandina® è una famiglia di piccole rose dai colori molto brillanti. Rifioriscono ininterrottamente da aprile a dicembre e resistono al gelo. Dal 1981, anno della loro comparsa sul mercato italiano, hanno fatto registrare un costante successo proprio in virtù della loro elevata versatilità. Top Meillandina ha fiori piccoli di colore rosso vivo, doppi e perfettamente formati che sbocciano in gruppi di 5 fiori. Le foglie sono anch’esse di piccola dimensione, ma di un bel verde scuro e lucido. La pianta, piuttosto solida e sana, deve essere potata a fine inverno a 5/10 cm dal suolo.

 

 Sarmentose

Grandi Arbustive, Rampicanti, Rambler. Si definiscono rose Rambler (o sarmentose), quelle rose che presentano uno sviluppo estremamente esuberante, con rami molto lunghi e flessuosi, prodotti in numero abbondante durante la stagione vegetativa. La maggior parte di queste rose, deriva da Sarmentose botaniche (Wichurana, Multiflora, Sempervirens etc…)ed hanno ereditato, oltre all’estrema vigoria, anche la mancata rifiorenza, salvo alcuni sporadici casi. Alcune sono rose botaniche o arbustive che raggiungono notevoli dimensioni e si possono crescere come rampicanti. Molte tra queste cultivar vengono utilizzate per essere associate a degli alberi, anche di grandi dimensioni.

New Dawn segna l’inizio dei rampicanti moderni anche se l’età e l’aspetto conservano un forte sapore di antico. Frutto dell’incrocio tra una wichuraiana e un ibrido di tea, è una sarmentosa di sicura riuscita e la preferita di ogni giardino. Cresce rapidamente fino a buone altezze grazie a una forte rusticità che la rende quasi immune alle malattie. Le foglie sono lucide e di un verde bronzeo. New Dawn rifiorisce continuamente durante tutta la bella stagione e fino all’inverno, il profumo è medio e dolce. È stata la prima pianta in assoluto, e quindi non soltanto la prima rosa, a essere brevettata e ciò accadde negli Stati Uniti nel 1930.

Rose paesaggistiche 

Sono particolari varietà di Rose caratterizzate da una fioritura prolungata e dalla straordinaria resistenza alle intemperie e alle malattie. Sono utilizzate soprattutto per decorare giardini e cortili grazie alla poca manutenzione che richiedono e alla loro suggestiva resa scenica. 

Botticelli®. Rosa resistente dalla fioritura precoce ed abbondante.

 

 

 

 

 

 

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!